Sieroproteine

Di cosa si tratta

Il siero di latte (whey) è la frazione liquida che residua dal processo di produzione del formaggio, dopo aver estratto le caseine. Con il siero di latte si può ottenere la ricotta, oppure utilizzarlo per estrarre le proteine in esso contenute. Le siero proteine in polvere rappresentano un integratore molto diffuso e comune, per alcune caratteristiche vantaggiose. Innanzitutto la porzione proteica del siero di latte include principalmente: beta-lattoglobuline, alfa-lattoalbumine, siero albumine e immunoglobuline. Questi elementi le rendono diverse delle proteine dell’uovo, dalle caseine e dalle proteine della soia, così come risulta diverso il profilo amminoacidico. Infatti, le proteine del siero sono quelle più ricche in amminoacidi essenziali e in particolar modo in L-Leucina, l’amminoacido ramificato (BCAA) più coinvolto nella sintesi proteica. Inoltre il siero del latte è in natura la fonte principale della proteina lattoferrina, nota per le sue proprietà anti-microbiche e anti-virali (Wakabayashi et al, J Infect Chemoter, 2014) oltre che per l’attività stimalanti sul sistema immunitario (Kuhara et al, J Interferon Cytokine Res, 2006). Le Whey Proteins sono molto digeribili e lasciano lo stomaco più velocemente rispetto agli altri tipi di proteine, di conseguenza sono anche chiamate “le proteine veloci”. Per questo motivo sono sicuramente tra le migliori proteine da assumere per il recupero post-allenamento, in quanto quello è il periodo in cui il tessuto muscolare è massimamente attivo nel ricostruire le proprie proteine (Devries & Philips, J Food Sci, 2015). In commercio esistono vari tipi di proteine del siero. Si differenziano soprattutto in base alla percentuale proteica. Chiaramente, più questa è elevata e minore è la quantità di carboidrati (lattosio) presenti nel prodotto. In alcuni prodotti specifici siero proteine possono anche subire un processo di “idrolisi”, in cui tramite specifici enzimi si ottiene la parziale rottura dei legami tra i diversi amminoacidi con conseguente segmentazione delle proteine in di- e tri- peptidi, cioè vengono scisse in ‘pezzetti’ più piccoli. Quello che ne consegue è un’ulteriore miglioramento nella digeribilità e una maggiore velocità di assorbimento.

I consigli di +Watt

Modo d'uso: le sieroproteine sono utilizzate dagli atleti per sostenere o aumentare la massa muscolare e recuperare dopo l’allenamento. Le persone che non svolgono attività fisica possono necessitare di siero proteine per aumentare l’apporto proteico giornaliero, spesso carente.