Intestino Plus: una panoramica completa

Intestino: salute e benessere intestinale

Oggi le persone sono molto attente alla propria salute e comprendono che le varie sfere del benessere, sia mentale che fisico, sono interconnesse e si influenzano reciprocamente. La scienza ha dimostrato che un intestino sano è fondamentale per il benessere generale e questa consapevolezza è sempre più condivisa dalla maggior parte della popolazione. Per sostenere la salute dell’intestino si possono intraprendere azioni come fare più esercizio, modificare la dieta o usare integratori mirati.

Un fattore chiave per la salute intestinale è il microbiota, noto anche come flora microbica o microbioma, è l’insieme di microrganismi che vivono in simbiosi all’interno e sulla superficie del corpo umano. Questi microrganismi includono batteri, virus, funghi e protozoi, e sono presenti in diverse parti del corpo, come il tratto gastrointestinale, la pelle, la bocca, il naso e il tratto genitourinario. La composizione del microbiota intestinale può essere influenzata da diversi elementi, come età, attività fisica, stress e farmaci, soprattutto gli antibiotici. Tuttavia, si può agire positivamente sulla salute dell’intestino influenzando il microbiota attraverso la nutrizione.

Cura del microbiota: benefici

La salute del microbiota intestinale, e quindi del nostro intestino, gioca un ruolo cruciale nel nostro benessere generale, e mantenere un microbiota equilibrato attraverso l’alimentazione offre numerosi vantaggi.

Innanzitutto, un microbiota ben bilanciato ottimizza l’assorbimento dei nutrienti e migliora l’efficienza metabolica, portando a un sensibile aumento dei livelli di energia e riducendo l’infiammazione intestinale. Questo si traduce in una maggiore vitalità e un generale senso di vigore. Inoltre, arricchire la flora intestinale può prevenire o alleviare disturbi comuni come gonfiore, gas e irregolarità, migliorando il processo digestivo e la salute intestinale. Questi benefici si riflettono in una riduzione del rischio di disturbi cronici dell’intestino, migliorando significativamente la qualità della vita. Infatti, alcuni studi suggeriscono anche un interazione tra microbiota intestinale e sistema nervoso, l’asse intestino-cervello, che ha un impatto notevole sull’umore e sul benessere psicologico (Järbrink-Sehgal and Andreasson 2020). Un intestino sano può portare a una riduzione dello stress e a un miglioramento dell’umore, contribuendo a un senso generale di benessere. In aggiunta a tutto ciò, un microbiota equilibrato supporta un sistema immunitario forte, riducendo la suscettibilità a infezioni e malattie. Questo equilibrio influisce anche sulle funzioni cognitive, come memoria e attenzione, attraverso la sua connessione con il sistema nervoso centrale.

In conclusione, prendersi cura del proprio microbiota attraverso scelte alimentari consapevoli non solo migliora la salute intestinale, ma contribuisce a un benessere fisico e mentale più ampio, enfatizzando l’importanza di un approccio olistico alla salute.

Alimentazione per un microbiota sano

L’adozione di un’alimentazione ricca di fibre e strutturata gioca un ruolo essenziale nel mantenimento di un microbiota intestinale sano. Una dieta varia che comprende frutta, verdura, legumi e cereali integrali fornisce una vasta gamma di fibre, che sono fondamentali per nutrire e sostenere la crescita di batteri benefici nell’intestino. L’assunzione regolare di questi alimenti favorisce non solo la biodiversità del microbiota ma anche un migliore assorbimento dei nutrienti e una digestione efficiente.

Un altro aspetto cruciale per la salute intestinale è il consumo di alimenti fermentati. Questi includono yogurt, kefir, kimchi e kombucha, che sono naturalmente ricchi di probiotici, ovvero microrganismi vivi che, una volta assunti in quantità adeguate, apportano benefici alla salute dell’ospite. Gli alimenti fermentati contribuiscono all’equilibrio e alla diversità del microbiota, migliorando la funzione immunitaria e riducendo potenziali reazioni infiammatorie intestinali.

Inoltre, è importante distinguere tra alimenti probiotici e prebiotici. Mentre i probiotici sono microrganismi vivi che promuovono la salute intestinale, i prebiotici sono sostanze non digeribili che agiscono come ‘cibo’ per questi microrganismi, promuovendo la crescita e l’attività di batteri benefici. Alimenti come aglio, cipolle, asparagi e verdure varie sono ricchi di prebiotici e svolgono un ruolo chiave nell’alimentare il microbiota intestinale. Ma questo a volte non basta, per questo motivo il nostro reparto di Ricerca & sviluppo ha ideato e sviluppato un integratore alimentare a base di proteine del siero del latte fermentate e fibre prebiotiche (galatto-oligosaccaridi) con l’aggiunta di lattasi: Intestino Plus.

INTESTINO PLUS

Intestino Plus è un integratore prebiotico in polvere altamente efficace, progettato per supportare e promuovere la salute del microbiota intestinale. La materia prima utilizzata, è creata attraverso un processo di galatto-fermentazione di proteine con lactobacilli. Intestino Plus contiene ingredienti alimentari che non vengono digeriti nell’intestino superiore, ma arrivano nel colon. Qui influenzano beneficamente il nostro corpo stimolando selettivamente la crescita e l’attività di batteri benefici, alimentando il microbiota intestinale. Intestino Plus non contiene batteri vivi, ma piuttosto nutrienti che alimentano e sostengono i microorganismi benefici già presenti nel nostro intestino. L’incorporazione di proteine e galatto-oligosaccaridi fermentati non solo aiuta a nutrire i batteri buoni presenti nel tratto intestinale ma contribuisce anche a migliorare la barriera intestinale, riducendo la permeabilità e proteggendo l’organismo da potenziali infezioni e infiammazioni.

La fermentazione

La fermentazione è un processo metabolico anaerobico in cui microrganismi come batteri, lieviti e muffe convertono zuccheri e amidi in alcool o acidi. Nel caso di Intestino Plus, il processo di fermentazione coinvolge l’uso di Lactobacilli, un tipo di batteri lattico probiotico, per fermentare proteine e galatto-oligosaccaridi. La fermentazione produce vitamine, minerali, enzimi, e amminoacidi, che arricchiscono il valore nutrizionale del prodotto finale, contribuendo a una migliore assimilazione dei nutrienti. I prodotti fermentati sono più facili da digerire, grazie alla predigestione dei componenti da parte dei microrganismi, e possono aiutare ad alleviare vari disturbi digestivi. Infine, molti microrganismi producono composti bioattivi durante la fermentazione, come i peptidi bioattivi, che possono avere effetti antiossidanti, antipertensivi, antinfiammatori, e anticancerogeni.

Meccanismo d’azione

Intestino Plus opera attraverso un meccanismo d’azione multi-fase che inizia con la fermentazione: questo processo di fermentazione produce metaboliti benefici e promuove un ambiente intestinale più acido, che è ottimale per la crescita dei batteri buoni e inibisce la proliferazione dei batteri patogeni.

I post-biotici, ovvero i resti pastorizzati dei lactobacilli contribuiscono a proteggere la barriera intestinale e a popolare l’intestino con batteri “buoni” che competono con i batteri patogeni per il nutrimento e lo spazio, riducendo così la colonizzazione da parte di microorganismi dannosi (Żółkiewicz et al. 2020).

I galatto-oligosaccaridi agiscono invece come prebiotici, sono quindi sostanze che promuovono la crescita e l’attività dei batteri benefici presenti nel colon. Questa sinergia rafforza ulteriormente l’ambiente intestinale, migliorando la barriera mucosa intestinale e riducendo l’infiammazione e la permeabilità intestinale.

Intestino Plus per gli atleti

L’86% degli atleti spesso sperimentano problemi intestinali dovuti a stress fisico, dieta, cambiamenti di routine e consumo di integratori e farmaci (Pugh et al. 2018) Biotis® Fermentis (l’ingrediente principale di Intestino Plus) può essere particolarmente utile per gli atleti, contribuendo a mantenere e ristabilire l’equilibrio del microbiota intestinale, migliorando così la funzione intestinale e riducendo i disturbi gastrointestinali spesso associati all’attività fisica intensa.

Recupero ottimizzato & aumento delle prestazioni

La capacità di Biotis® Fermentis di promuovere un microbiota equilibrato può trasformarsi in un vantaggio competitivo per gli atleti, aiutandoli a mantenere un elevato livello di energia, a migliorare il recupero e a ridurre l’incidenza di disturbi gastrointestinali correlati all’attività fisica. Inoltre, mantenendo l’equilibrio del microbiota intestinale, l’uso regolare di Intestino Plus può contribuire a un miglior stato di benessere generale e a una riduzione della fatica, portando potenzialmente a un miglioramento delle prestazioni atletiche.

Intestino Plus per la donna

Il microbiota cervico-vaginale è di fondamentale importanza per la salute delle donne, poiché svolge un ruolo cruciale nel mantenere un sano e delicato equilibrio nel tratto vaginale, con conseguenze importanti nella regolazione ormonale, e nel benessere fisico generale. Il microbiota vaginale di una donna è dominato dalle specie Lattobacilli (> 98%), che grazie alla produzione di acido lattico, sono responsabili del pH acido dell’ambiente vaginale che rende poco favorevole il proliferare di specie batteriche indesiderate. Quindi, uno squilibrio del microbiota vaginale (condizione chiamata disbiosi), è strettamente associato alla vaginosi di origine batterica o fungina, che risultano dalla proliferazione di patogeni nel tratto vaginale, causando disagi e problemi di salute per le donne affette.

La ricerca scientifica suggerisce l’esistenza di un trasferimento di specie batteriche tra l’intestino e la vagina, tanto che la predominanza di Lactobacilli nel microbiota vaginale durante uno stato di salute, si ritiene abbia origine nell’intestino. Questa intricata connessione sottolinea l’importanza di mantenere un microbiota intestinale sano per garantire il benessere del microbiota vaginale. Assicurare un microbiota intestinale equilibrato e diversificato è un passo proattivo per sostenere la salute riproduttiva delle donne e il loro benessere generale. Intestino Plus non solo offre un profilo nutrizionale eccellente ma contribuisce anche a sostenere la salute delle donne promuovendo un equilibrio microbiotico vaginale ottimale.

Come assumere Intestino Plus

Per rendere Intestino Plus adatto anche a chi soffre di intolleranza al lattosio, è stato aggiunto l’enzima lattasi nel prodotto. L’enzima lattasi scinde il lattosio nei suoi due componenti, galattosio e glucosio, permettendo così agli intolleranti di beneficiare del prodotto senza disagi. Si tratta di un prodotto in polvere, contenente 20 dosi, da sciogliere in acqua e assumere prima di coricarsi oppure due ore dopo l’allenamento.

Intestino Plus è una soluzione integrativa avanzata che mira a sostenere e migliorare la salute dell’intestino, offrendo benefici estesi a tutto l’organismo. La sua formula sinergica, frutto di ricerca e sviluppo accurati, permette di ottenere un prodotto che va oltre il semplice supporto probiotico, agendo su più livelli per promuovere l’equilibrio della flora intestinale, la funzione immunitaria, e il benessere generale.

L’impiego regolare e consapevole di Intestino Plus può tradursi in un significativo miglioramento della qualità della vita, contribuendo a ridurre disturbi intestinali e migliorando lo stato energetico, il benessere psicologico, e le funzioni cognitive. Grazie alla sua azione mirata e alla sua formulazione avanzata, Intestino Plus rappresenta un valido alleato per chiunque desideri mantenere uno stile di vita sano e bilanciato, sostenendo attivamente il proprio benessere intestinale e globale.

Tuttavia, è fondamentale ricordare che, Intestino Plus non sostituisce una dieta equilibrata e uno stile di vita sano. Per un approccio completo alla salute intestinale e generale, è importante mantenere una dieta ricca di fibre, proteine, vitamine e minerali, e praticare regolarmente attività fisica.

Bibliografia

Järbrink-Sehgal, Ellionore, and Anna Andreasson. 2020. ‘The Gut Microbiota and Mental Health in Adults’. Current Opinion in Neurobiology, Brain, gut, and immune system interactions, 62 (June): 102–14. https://doi.org/10.1016/j.conb.2020.01.016.

Pugh, Jamie N, Robert Fearn, James P Morton, and Graeme L Close. 2018. ‘Gastrointestinal Symptoms in Elite Athletes: Time to Recognise the Problem?’ British Journal of Sports Medicine 52 (8): 487–88. https://doi.org/10.1136/bjsports-2017-098376.

Żółkiewicz, Jakub, Aleksandra Marzec, Marek Ruszczyński, and Wojciech Feleszko. 2020. ‘Postbiotics—A Step Beyond Pre- and Probiotics’. Nutrients 12 (8): 2189. https://doi.org/10.3390/nu12082189.

« Torna alla lista

Iscriviti alla Newsletter, SCONTO 10% SUL TUO PRIMO ORDINE.
Inoltre, accederai a:

  • promozioni e sconti dedicati alla community
  • news e articoli di approfondimento
  • consigli, novità in anteprima e molto altro